Sezione: News

Lex pm israeliano Ehud Barak ha illustrato alla conferenza di Herzliya un nuovo piano diplomatico per la soluzione del conflitto che prevedrebbe: completamento della barriera difensiva entro sei mesi, smantellamento di tutti gli insediamenti al di fuori della barriera, un mandato internazionale sullAutorità Palestinese per almeno tre anni fino alla firma di un accordo sullo status definitivo.

Undici soldati israeliani feriti da raffica di colpi di mortaio palestinesi giovedì sera contro la postazione di Narkiss, presso Atzmona, nellarea di Gush Katif (striscia di Gaza).

Tre palestinesi armati sono morti venerdì nel corso di violenti scontri a fuoco con soldati israeliani impegnati in un raid contro lanciamissili e mortai nella striscia di Gaza.

Missili Qassam palestinesi venerdì mattina dalla striscia di Gaza verso Sderot (nel Negev israeliano).

Soldati israeliani impegnati nella ricerca di tre palestinesi probabilmente rimasti sotto il crollo di un tunnel per traffico d’armi al confine tra Egitto e striscia di Gaza. Almeno altri cinque palestinesi sono rimasti uccisi nel crollo, avvenuto giovedì notte.

Hamas attacca il ministro egli esteri britannico Jack Straw: Non abbiamo bisogno di lezioni di democrazia da nessuno. Straw aveva condannato la decisione di Hamas di boicottare le imminenti elezioni presidenziali palestinesi come totalmente cinica e contraria agli interessi dei palestinesi.

Il presidente egiziano Hosni Mubarak ha detto che le forze di sicurezza del suo paese si impegneranno per fermare il traffico di armi ed esplosivi dal Sinai alla striscia di Gaza.

Decine di leader religiosi ebrei, musulmani, cristiani, drusi e bahai riuniti a Haifa per lannuale Festa delle Feste, nel quadro delle attività per il dialogo inter-religioso promosse dal Centro arabo-ebraico Beit Hagefen. Il festival comprende spettacoli di strada e vari eventi caratteristici delle tre grandi religioni monoteiste.

Limmigrazione in Israele di ebrei dalla Francia ha toccato il livello più alto in più di tre decenni (2.236 tra gennaio e ottobre 2004 contro i 1.860 dello stesso periodo nel 2003).

Il ministro degli esteri Silvan Shalom, intervenendo alla conferenza di Herzliya, si è dichiarato favorevole a una conferenza di pace sul Medio Oriente, alla rimozione degli avamposti illegali e al ritiro delle truppe sulle posizioni del settembre 2000. Shalom ha inoltre chiesto al presidente Assad di far seguire fatti (contro il terrorismo) ai suoi segnali dapertura.