Non abbiamo proprio bisogno di un altro fallimento

Obama deve spiegare cosa gli fa credere che oggi uno stato palestinese sarebbe fattibile; la destra israeliana deve capire che certe scelte portano alla fine dello stato ebraico

Ben-Dror Yemini

Due giorni dopo le elezioni israeliane, lo “Stato Islamico” (ISIS) ha compiuto attacchi suicidi in due moschee a Sana'a, capitale dello Yemen, uccidendo circa 150 persone. Il giorno prima, un ramo dell’ISIS aveva perpetrato un attacco terroristico in Tunisia uccidendo 23 persone, per lo più turisti.

Leggi tutto l'articolo ›

Per ottime ragioni

Netanyahu, come la maggior parte degli israeliani, preferirebbe una soluzione a due stati, ma non la ritiene possibile nelle attuali circostanze

Di David M. Weinberg

Il primo ministro Benjamin Netanyahu ha scatenato una cacofonia globale di ciance e recriminazioni quando, verso la fine della campagna elettorale, ha affermato che non vede la nascita di uno stato palestinese come una prospettiva realistica o possibile negli anni del suo prossimo mandato.

Leggi tutto l'articolo ›