L’insostenibile leggerezza dello stato palestinese

Se l’economia della Cisgiordania non si integrerà con quella della Giordania, o con quella di Israele, non potrà mai sostenere la propria popolazione

Gli abitanti di Gaza e di Cisgiordania hanno un Pil lordo pro capite di 2.867 dollari annui e un’aspettativa media di vita di 74 anni: condizioni molto simili a quelle dei cittadini della Giordania e dell’Egitto e molto superiori a quelle dei cittadini dell’India, per non parlare di molti paesi africani.

Leggi tutto l'articolo ›

Riconnettere Gerusalemme al suo retaggio ebraico

Centinaia di migliaia di visitatori affluiscono ogni anno agli scavi nel luogo dove re Davide stabilì la sua capitale

Editoriale del Jerusalem Post

Il recente annuncio che a David Be'eri verrà conferito quest'anno il prestigioso Premio Israel per la sua opera votata a ripristinare e sviluppare un ex quartiere ebraico di Gerusalemme ha riacceso la polemica politica sull'identità dell’antica capitale ebraica conosciuta come la Città di Davide

Leggi tutto l'articolo ›

La sconfitta politica che si auto-infliggono gli arabi israeliani

Anziché promuovere l’integrazione, i parlamentari arabo-israeliani alimentano l’estremismo e non esitano a sostenere i terroristi

Di Reuven Berko, Yoaz Hendel

Scrive Reuven Berko: «Finché non ce l’ha spiegato lui personalmente in un’intervista lunedì a radio Galei Tzahal poco dopo essersi dimesso dalla Knesset, non sapevamo che il parlamentare della Lista Araba Comune Basel Ghattas, che ha giurato fedeltà al parlamento israeliano, era sostanzialmente un “combattente per la libertà palestinese guidato solo dalla propria coscienza”.

Leggi tutto l'articolo ›

Rischia di prendere fuoco il confine marittimo fra Israele e Libano

La recente escalation di tensione sulle zone di sfruttamento off-shore è probabilmente una manovra deliberata da parte di Hezbollah

Di Amiram Barkat

Un conflitto militare tra Israele e uno dei suoi vicini per il controllo di aree marine sta diventando uno scenario probabile dal momento che tende a surriscaldarsi la controversia tra Israele e Libano circa il confine marittimo fra i due paesi.

Leggi tutto l'articolo ›

Filo-israeliani ma antisemiti: il dilemma d’Israele di fronte alla nuova destra occidentale

Anche se l'ondata di xenofobia non ha ancora preso di mira gli ebrei, la storia ci insegna che è solo questione di tempo

Di Anshel Pfeffer

Una decina di anni fa il governo israeliano decideva di non avere nulla a che fare con Geert Wilders. Non un annuncio ufficiale, naturalmente, tanto più che all’epoca la cosa non ebbe un effetto molto visibile.

Leggi tutto l'articolo ›