Quella Commissione Onu al servizio della propaganda dei terroristi

Tre commissari dichiaratamente prevenuti contro Israele “dimenticano” di citare Hamas, Jihad, i razzi contro i civili e tutte le proposte di pace rifiutate dai palestinesi

Di Ben-Dror Yemini

Si può tranquillamente presumere che il terrorista palestinese che sabato ha gravemente ferito un ebreo a colpi di coltello a Gerusalemme non avesse letto il rapporto della Commissione d'inchiesta delle Nazioni Unite sulle violazioni dei diritti umani in Israele, Cisgiordania e Gaza che sarà presentato giovedì all'Assemblea Generale.

Leggi tutto l'articolo ›

La Reuters revoca il premio alla reporter di Ramallah che scriveva “io e Hitler la vediamo allo stesso modo sullo sterminio degli ebrei”

Non è certo il primo caso del genere: lettori e organi di stampa dovrebbero farsi qualche domanda sulla qualità delle fonti palestinesi a cui affidano la propria informazione

Meno di 48 ore dopo che sono stati rivelati post violenti e antisemiti scritti dalla giornalista di spicco palestinese Shatha Hammad, la Thomson Reuters Foundation le ha tolto il prestigioso premio giornalistico che le aveva appena assegnato.

Leggi tutto l'articolo ›

Un secolo fa nasceva Beit Alfa, il primo kibbutz fondato dal movimento giovanile sionista laburista

Sonia Nahorai, 98 anni, fece parte della generazione di pionieri che fondò il kibbutz, bonificò le terre e respinse gli attacchi arabi

Se il primo kibbutz in assoluto, Degania, venne fondato a nel 1909 sulle sponde meridionali del Kinneret (o Lago di Tiberiade), il primo kibbutz fondato dall’Hashomer Hatzair, il movimento giovanile sionista laburista, celebra fra pochi giorni il 100esimo anniversario della sua fondazione.

Leggi tutto l'articolo ›

L’odio per gli ebrei va combattuto di per sé, senza pensare a chi toccherà dopo

Sul piano etico, l’abusata metafora dell’antisemitismo come il canarino in miniera dovrebbe mettere i brividi

Di Todd L. Pittinsky

Un editoriale del New York Times spiega che è importante prestare attenzione all’aumento dell'antisemitismo perché "può essere considerato come il canarino in miniera per una serie di gruppi minoritari" come neri, latini e gay.

Leggi tutto l'articolo ›

Una piccola storia ignobile, e molto comune

"La signora domanda: di cosa scrivi? Risposta: di antisemitismo. Domanda: e da che parte stai? Allibisco. Come sarebbe a dire da che parte sto?"

di Daniele Scalise

La scena si svolge nel salottino ospiti di una trasmissione televisiva. Siamo quattro in attesa della registrazione del programma a cui siamo stati invitati, ma l'impressione è quella di essere in attesa di entrare dal dentista. Non conoscendoci ci presentiamo con sintesi educate e ci lasciamo andare a chiacchiere leggere e neutre.

Leggi tutto l'articolo ›

L’accordo Israele-Libano è una sconfitta per Hezbollah e Iran

Non è una cessione di “territorio” e sono fuorvianti i paragoni con le valige di soldi del Qatar che Israele lasciava entrare a Gaza per “comprare” la calma al confine

Di Yaakov Katz, Nadav Pollak

Un successo o una resa? Un patto economico o un patto per la sicurezza? Qual è il modo giusto di vedere l'accordo sul confine marittimo raggiunto martedì tra Israele e Libano? Un suggerimento? Né solo economico né solo di sicurezza, poiché ciò che questo accordo effettivamente fa è riunire in un unico insieme interessi diplomatici, di sicurezza ed economici.

Leggi tutto l'articolo ›

Spari intimidatori, minacce squadriste e chiusura d’autorità di un hotel a Betlemme a causa di due simboli ebraici di cartone

Allarmante anticipazione della sorte riservata a religione e libertà degli ebrei nello stato arabo palestinese

Attentatori non identificati hanno aperto il fuoco lunedì contro il Bethlehem Hotel, nell'omonima città della Cisgiordania (sotto giurisdizione dell’Autorità Palestinese) dopo che è circolato sui social network un video che mostrava sul palco della sala conferenze dell’albergo una Menorà (candelabro ebraico) e una Stella di David ritagliate nel cartone.

Leggi tutto l'articolo ›