Sezione: Attualità

Dalla “resistenza armata” agli hotel 5 stelle: l’esodo dei capi terroristi che se ne vanno da Gaza senza alcuna aspirazione al ritorno

Nell'ultimo anno se ne sono andati dalla striscia almeno otto alti papaveri di Hamas e Jihad Islamica, gente che manda gli altri palestinesi a uccidere e farsi ammazzare

Di Elior Levy

Sono i massimi vertici di Hamas e della Jihad Islamica Palestinese nella striscia di Gaza, uomini che fomentano e guidano la “resistenza armata” contro Israele.

Leggi tutto l'articolo ›

Israele: i non vaccinati, 14% degli adulti, sono il 100% dei pazienti che necessitano di macchina cuore–polmone

Mentre i contagi da Omicron dilagano, emerge uno schema chiaro: gli israeliani non vaccinati, un settimo della popolazione adulta, stanno rapidamente riempiendo i letti degli ospedali

Di Allison Kaplan Sommer

Secondo gli esperti israeliani, è indiscutibile che nei pazienti vaccinati anti-covid si sviluppa una forma di malattia molto più lieve, nonostante la variante Omicron continui a diffondersi a macchia d’olio in tutto il paese.

Leggi tutto l'articolo ›

Il posto migliore per gli arabi del Medio Oriente è lo stato ebraico

Uno stato d’Israele in cui gli arabi si sentono pienamente cittadini è un fatto di enorme portata per gli arabi, per gli ebrei e per l’intera regione

Di Bassem Eid

Sebbene Israele sia l'unico stato ebraico al mondo, ospita al proprio interno una comunità araba libera e fiorente. Per decenni, gli attivisti anti-israeliani hanno denunciato Israele come uno stato illegittimo che reprime arabi e musulmani.

Leggi tutto l'articolo ›

Attaccando il politico arabo-israeliano, Abu Mazen ha mostrato ancora una volta il suo vero volto

Il capo dell'Autorità Palestinese esprime “rifiuto e disgusto" per l’idea stessa di uno stato nazionale ebraico e torna a minacciare l’accesso degli ebrei ai luoghi santi

Di Hillel Frisch

L’immediata condanna espressa il mese scorso dal presidente dell'Autorità Palestinese Abu Mazen nei confronti del leader del partito Ra'am Mansour Abbas per aver affermato che lo stato ebraico è destinato a restare tale, dimostra ancora una volta che il capo palestinese non ha intenzione di fare la pace con Israele.

Leggi tutto l'articolo ›

Sondaggio: cala la fiducia degli israeliani nelle istituzioni del paese, ma in grande maggioranza sia ebrei che arabi non lo cambierebbero con nessun altro

Cresce la fiducia dei cittadini arabi nel governo, ma cresce anche la domanda generale di un leader forte che non si faccia condizionare da partiti e mass-media

Dopo che Israele ha approvato la prima legge di bilancio in più di due anni ponendo fine a ricorrenti cadute del governo e ripetute elezioni, la fiducia dell’opinione pubblica nel governo sembra leggermente aumentata, ma la fiducia complessiva nelle istituzioni statali rimane bassa.

Leggi tutto l'articolo ›

Perché contano le teorie complottiste palestinesi sul coronavirus (e su tanto altro)

La ragione per cui questa sequela di scempiaggini è importante è che se verrà creato uno stato palestinese accanto a Israele la sua dirigenza e la sua opinione pubblica saranno impregnate di queste folli credenze

Di Stephen M. Flatow

Circolano di questi tempi svariate teorie cospirative piuttosto folli sul covid-19. Tra le più balzane, quelle che provengono da leader arabi palestinesi.

Leggi tutto l'articolo ›

Il giorno in cui il leader islamista disse agli arabi israeliani di accettare Israele come stato ebraico

Se il messaggio di Mansour Abbas arriverà alle persone giuste, finalmente ebrei e arabi d'Israele potranno collaborare per migliorare le cose abbandonando sterili controversie ideologiche

Di Kenneth Jacobson, Nael Zoabi

Mansour Abbas non cessa mai di sorprendere. Il leader del partito islamista israeliano, storicamente considerato fra i più estremisti dei partiti arabi israeliani, ha rilasciato una dichiarazione molto chiara in cui esorta gli arabi israeliani ad accettare la realtà e la legittimità di Israele come stato ebraico.

Leggi tutto l'articolo ›

Abu Mazen un giorno incontra Gantz, il giorno dopo calunnia Israele

Un ottimo modo per alienarsi gli israeliani è accusare Israele di "terrorismo organizzato" e "pulizia etnica" due giorni dopo aver incontrato Gantz e aver ottenuto misure volte a migliorare le vita dei palestinesi

Di Herb Keinon

Il ministro israeliano della difesa Benny Gantz ha ospitato martedì sera nella sua casa di Rosh Ha'ayin il presidente dell'Autorità Palestinese Abu Mazen in un incontro per cui è stato aspramente criticato dalla destra, compresi ministri di destra

Leggi tutto l'articolo ›